• nota

    non un'etichetta ma un archivio di documenti sonori

Novità

 

Gualtiero Bertelli

In giorni come questi

A quasi 60 anni dal suo esordio discografico Gualtiero Bertelli si riscopre ancora a sperimentare, prende la tradizione e la capovolge e la rimette in un tempo nuovo. Alterna testi in italiano ed altri nella sua lingua veneziana, sfugge alle catalogazioni, rompe e poi ripropone sé stesso. Qui manifesta ancora la curiosità e la voglia di capire con la musica e le canzoni di questo album il mondo di oggi. Anche quando la realtà è diversa dai sogni. (Edoardo Pittalis) Partecipano al viaggio: David Boato, Paolo Favorido, Cecilia Bertelli, Michele Gazich, Marco Carlesso, Simone Nogarin, Maurizio Camardi, Stefano Olivan, Giuseppina Casarin, Luca Pugliano, Rachele Colombo, Domenico Santaniello

Teresa De Sio, Francesco Di Bella, Gerardo Balestrieri, Enzo Gragnaniello con Mimmo Maglionico, Maldestro, Nando Citarella, Nuova Compagnia di Canto Popolare

'Na strada 'miezz'o mare

Il genovese di Fabrizio de André, a più di trent’anni dall’uscita di Crêuza de mä, è stato tradotto in napoletano per due concerti andati in scena nel cortile del Maschio Angioino il 14 e il 15 settembre del 2015. Il passaggio da un dialetto all’altro è avvenuto senza intermediazioni, giacché la presenza del dialetto esclude quasi sempre quella della lingua madre. Nel dialetto si nasce. Del dialetto si è, volente o nolente, figli.

Romana Barbui, Michele Cavenago, Fabio Lossani, Placida Staro

Bauscia!

Un territorio fluido di confine abita le città. Lo vediamo nelle tante bande e compagnie che segnano la vita degli immigrati di seconda generazione. Queste dinamiche sono sempre esistite nei sottomondi urbani, creando linguaggi condivisi che scelgono come etichetta e bandiera la musica e la danza. Qui facciamo emergere il mondo milanese che si riconobbe nel ballo ambrosiano. Presentiamo documenti, cronache e riflessioni di una ricerca condotta nell’arco di 40 anni nella città di Milano.

a cura di Lorenzo Chiarofonte

Musica e incontro con gli spiriti

VOL. 2 (digital download)

Musica e incontro con gli spiriti. Vol. 2: media digitali presenta ricerche etnografiche condotte in diversi contesti socio-culturali e religiosi in cui le pratiche di mediazione digitale intervengono nella relazione tra le arti performative e l’incontro con spiriti e altre entità non-umane. Coniugando prospettive etnomusicologiche e antropologiche con lo studio dei media digitali, i casi di studio presentati sono legati da un filo conduttore che interseca le tecnologie digitali, i processi di mediazione e la circolazione online di suoni legati alla dimensione dell’incontro con gli spiriti, spaziando dall’Africa (Silvia Bruni, Kawkab Tawfik) al Sudest asiatico (Lorenzo Chiarofonte, Vincenzo Della Ratta, Luigi Monteanni).

Laura Leante

Le musiche British Asian

Le musiche British Asian comprendono la produzione di musicisti di discendenza sud-asiatica nati o residenti in Gran Bretagna.
Questi repertori, variamente caratterizzati dall’incontro della tradizione indiana con la musica popular occidentale, sono emersi verso la fine del secolo scorso e si sviluppano e circolano in una dimensione transnazionale tra Inghilterra e India. Le musiche British Asian includono una varietà di generi anche assai diversi, che hanno consentito alle comunità sud-asiatiche in Gran Bretagna di esprimere una loro identità di diaspora.
Questo volume esamina il bhangra, espressione di una identità collettiva, e la musica di Nitin Sawhney, manifestazione di una identità artistica più individuale.

Ettore Castagna

Lira sona sona

Ettore Castagna antropologo, musicista e ricercatore si occupa della lira della Calabria dal 1980. Allievo degli ultimi maestri del mondo contadino e pastorale ripropone, fra filologia e rielaborazione personale, le modalità più antiche del sonu su questo strumento. La lira, il violino bizantino, è un cordofono ad arco diffuso in tutto il territorio del vecchio Impero d’Oriente.

Carmine Torchia per Léo Ferré

Non c'è più niente

Léo Ferré in tredici canzoni tradotte, alcune per la prima volta, e interpretate in maniera originale e personale da Carmine Torchia.
Nel booklet i testi originali, le traduzioni e gli interventi di Mathieu Ferré, Enrico De Angelis e Andrea Satta.

Giuliana Fugazzotto

Fronne Americane

(digital download)

Il canto a fronne ‘e limone è una forma di canto ancora praticata in alcune zone delle province di Napoli, Caserta e Salerno. I documenti sonori più antichi che ad essa fanno riferimento sono le incisioni discografiche effettuate a Napoli, nei primi anni del ‘900, dalla casa tedesca Favorite e dalla locale Phonotype, e quelli effettuati a New York dalla Victor e dalla Columbia per il mercato degli emigrati italiani che in quegli anni raggiungevano le Americhe. In questo lavoro Giuliana Fugazzotto focalizza la sua attenzione sui canti a fronne ‘e limone prodotti negli Stati Uniti negli anni della grande emigrazione.
I canti a fronna ‘e limone che l’autrice ha individuato nella produzione americana sono qui riproposti grazie alla digitalizzazione dei dischi a 78 giri della sua collezione personale. A loro corredo un esaustivo studio analitico-musicologico basato su un’imponente raccolta di fonti documentarie e iconografiche. Fra queste, gli importanti manoscritti relativi ai testi e alle musiche conservati presso la Library of Congress di Washington.

Novità Ictus Records

Ulteriori produzioni nota…

@2022 Nota - all rights reserved - P.IVA: 01962780308