Articoli

Zenìa – Suoni e storie di un paese immaginario

di Ciro De Rosa – blogfoolk

Non è la prima volta che una pratica creativa produce un folklore immaginario, rielaborando con sensibilità contemporanea elementi di tradizione orale, oppure dà forma a un idioma inventato funzionale al portato sonoro. Però, il progetto degli Zenìa, il cui nome non può non far pensare alla radice greca ‘xenos’ (straniero, ospite, forestiero ma anche ospitale), si spinge oltre nella sua dimensione narrativa, fabulistica e allegorica,  facendo di Zenìa un luogo altro, sospeso tra leggenda e metafora ma al contempo pieno della realistica vivacità della sua quotidianità. Perché il quartetto di musicisti modella le architetture di questa città costiera, incastonata tra rilievi e acque, ne descrive le consuetudini, le storie e le memorie, intona musiche e canti di una comunità.

Continua a leggere