Articoli

Fausto Amodei canta Georges Brassens

Nonostante Fausto Amodei l’avesse registrato, a Torino già nel 1990, abbiamo dovuto aspettare ben trentuno anni perché il suo omaggio a Georges Brassens diventasse un disco ufficiale. E sicuramente senza Nota di Udine e la sensibilità dell’illuminato Valter Colle, già meritori nel 2000 del prezioso Brassens in friulano a cura del Povolâr Ensemble di Giorgio Ferigo, ciò non sarebbe ancora accaduto. Sono interpretate da solo con voce e chitarra queste ventitré canzoni e l’aspetto ritmicomelodico jazzato del repertorio originale viene assolutamente garantito da Amodei.

Continua a leggere