Pubblicati da

Zenia, il folk che non esiste

Una lingua inventata per un paese che non c’è: è il progetto Zenia di Guido Festinese – giornaledellamusica.it C’è una comunità di persone che se ne sta incistata tra montagne e mare, un po’ come certi paesini vertiginosi della Liguria orientale. La gente è curiosa è ospitale, offre cibo e riparo a chi arriva, mette […]

Zenìa – Suoni e storie di un paese immaginario

di Ciro De Rosa – blogfoolk Non è la prima volta che una pratica creativa produce un folklore immaginario, rielaborando con sensibilità contemporanea elementi di tradizione orale, oppure dà forma a un idioma inventato funzionale al portato sonoro. Però, il progetto degli Zenìa, il cui nome non può non far pensare alla radice greca ‘xenos’ […]

Vízöntö – Trento Concerto

di Flavio Poltronieri – blogfoolk Il “folk revival” magiaro non ha avuto nulla da invidiare a quelli a lui contemporanei e più conosciuti d’Inghilterra, Francia, Bretagna o Italia. Un violinista come Janos Hasur non vale meno del (giustamente) celebrato e compianto Dave Swarbrick. Sulle orme tracciate dal percorso etnomusicologico di Béla Bartók è fiorito in […]

Mauro Balma/Carlo A. Rossi, La monachella e le altre

di Ciro De Rosa – blogfoolk Ha detto Giovanna Marini che il mondo del canto tradizionale «non è perduto per niente» grazie alla “forza della musica”, alla “forma espressiva” che lo rende vivo a patto che chi canta abbia contatto intimo con quanto sta cantando (cfr. Xavier Rebut, “In viaggio con Giovanna Marini”, Nota, 2019, p. […]